In questa sera d’estate di giovedì 2 luglio 2014, alle ore 21:30 presso la Reggia di Colorno, verrà messa in scena “Il Barbiere di Siviglia”, una delle opere più famose del maestro Gioacchino Rossini, con un cast di tutto rispetto: ci sarà infatti il baritono Carlo Maria Cantoni nei panni di Figaro, affiancato dal famoso “buffo” parmigiano Romano Franceschetto nel ruolo di Don Bartolo; il personaggio di Rosina sarà interpretato da Paola Cacciatori, mentre Matteo Mezzarro ed Eugenio Maria Degiacomi indosseranno i panni rispettivamente del Conte D’Almaviva e di Fiorello.

Fonte: www.ilmattinodiparma.it

Fonte: www.ilmattinodiparma.it

Il libretto dell’opera è tratto dalla commedia di Beaumarchais “Almaviva”, ossia “La precauzione inutile”. Giacchino Rossini non fu il primo a trarne un’opera lirica: prima di lui ci fu Giovanni Paisiello, la cui versione riscosse un notevole successo in tutta Europa prima di essere oscurata dal rifacimento di Rossini, invero notevolmente simile, sebbene più incentrato sugli aspetti comici della vicenda che su quelli sentimentali.

La vicenda infatti è catalogabile come “dramma giocoso”, una tragicommedia sentimentale con al centro l’amore del Conte di Almaviva per Rosina osteggiato da Don Bartolo, anziano tutore di lei e segretamente intenzionato a sposarla. L’elemento comico viene conferito dai vari tranelli e travestimenti ideati da Figaro, barbiere nonché factotum della città, ingaggiato dal Conte per aiutarlo a conquistare la ragazza. A rendere celebre l’intera opera è proprio la “cavatina” di Figaro, cioè l’aria con cui il personaggio si presenta in scena, che in questo caso costituisce anche un pezzo di bravura per i baritoni che vi si cimentano, giacché presenta nel testo numerosi scioglilingua, vi lasciamo ad un video…

Tra gli interpreti, come abbiamo visto, c’è anche Romano Franceschetto, famoso baritono di Parma specializzato nei ruoli di “buffo”, oggi docente al Conservatorio di Parma. Nella sua trentennale carriera, ricordiamo le esibizioni alla “Scala” e al “Teatro dell’Opera di Roma”, alla “Fenice” di Venezia come Leporello nel Don Giovanni, oltre che in piazze internazionali come la “Brooklyn Academy of Music” di New York e l’”Opera du Rhin” di Strasburgo.

Fonte: www.operaclick.com

Fonte: www.operaclick.com

A questo link potete trovare il curriculum completo del grande cantante parmigiano.

Lo spettacolo è stato organizzato e sarà integralmente curato da Parma OperArt, gli stessi che, un anno esatto fa, scelsero i sontuosi giardini della Reggia di Colorno come scenario di “Una reggia per il Maestro”, una serie di appuntamenti in occasione del bicentenario verdiano. In quel caso a essere rappresentata con enorme successo (700 spettatori paganti) fu la “Traviata” di Verdi.

Parma OperArt è un’associazione che nasce allo scopo di promuovere, realizzare e diffondere la cultura musicale e artistica. Essa può vantare all’attivo l’organizzazione di eventi quali il “Parma International Music Film Festival”, il “Galà di danza: da Mozart a Verdi”, “La Bohème” al Teatro Magnani, la rassegna di teatro-musica-danza “Chiostri d’Estate”, oltre a realizzare corsi di coreutica per i più giovani.

 

Per ulteriori informazioni sull’evento vi rimandiamo al sito del Comune di Colorno.

La Reggia di Colorno ospita frequentemente eventi culturali, mostre varie, di fotografia e pittura, concerti all’aperto nel cortile interno. Un evento recente e che si ripete ogni anno con grande successo è la mostra “Nel segno del Giglio”, una mostra-mercato florovivaistica che si sviluppa all’aperto nel grande parco della Reggia, dove vivaisti da tutta Italia vengono ad  esporre e vendere qui le loro piante, ma non solo, ci potete trovare anche tutti quegli artigiani che producono prodotti per vivere all’aria aperta dai complementi d’arredo per il giardino alle coperte in cotone tinto con coloranti naturali, alle candele alle essenze naturali biologiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
The following two tabs change content below.

InfinitoDesign

InfinitoDesign è una factory creativa italiana che sviluppa e produce tutto quanto è progetto. Il nostro stile di progettazione è multidisciplinare. L'azienda riunisce creativi di diverse discipline del mondo del design, e unisce conoscenze e competenze diverse per realizzare prodotti unici e innovativi. Ideatrice del progetto e della comunicazione del brand Scorci di® Parma.